DOVE E QUANDO TROVARCI

 
Stampa

Regole di consulenza della FLC CGIL Biella

 

Gli ultimi giorni di agosto e i primi di settembre sono, come ogni anno, i più "caotici" per quanto riguarda il mondo della Scuola. Sono soprattutto le nomine dei precari - e sono centinaia nella pur piccola nostra provincia - a rendere complesso l'avvio dell'anno scolastico. A queste si aggiungono le difficoltà di sempre: graduatorie, normativa, decreti, circolari......insomma, come si suol dire, c'è di che stare allegri!

Come FLC CGIL di Biella cerchiamo, come sempre, di offrire i migliori servizi di assistenza e di consulenza e di presenziare ad ogni operazione, ivi incluse le riunioni propedeutiche con l'amministrazione. Non potendo essere contemporaneamente in più posti e, allo stesso tempo, avendo dei limiti oggettivi nel rispondere contemporaneamente alle centinaia di domande/richieste che ci vengono presentate, dobbiamo attenerci a delle regole nell'offerta dei nostri servizi:

 

- le informazioni relative ai giorni, agli orari e ai luoghi delle nomine vengono riportate con precisione sul nostro sito www.flcbiella.it Ogni domanda che ci viene posta in tal senso non può che essere rimandata al sito stesso, ove le informazioni sono contenute. Ogni interessato ha il dovere di cercare lì le informazioni;

- la consulenza - in ufficio come in email - è riservata ai soli nostri iscritti vecchi e nuovi. Ci è impossibile dedicarci a consulenze anche per i non iscritti. Chi vuole essere assistito - e cerchiamo di farlo al meglio - da noi deve quindi essere iscritto o iscriversi;

- cerchiamo di essere sempre completi nelle nostre risposte. Dovendone però dare tante (credeteci, davvero tante) dobbiamo per forza di cose essere sintetici. Questo non significa che siamo "scocciati" dalle domande o che vogliamo "tagliare corto" nella risposta. Semplicemente cerchiamo di ottimizzare al meglio il tempo così, appunto, da potere soddisfare tutti. Se i nostri chiarimenti non vi sono sufficienti non esitate a farci ulteriori domande e/o a chiedere ulteriori chiarimenti. Siamo a vostra disposizione!;

- ci è impossibile rispondere alle centinaia di telefonate e messaggi che riceviamo. Vi preghiamo di limitare chiamate e messaggi alle sole e vere urgenze. Per le domande "normali" utilizzate il canale di comunicazione email;

 

Infine e soprattutto ricordiamo che ciascuno - Docente o Ata, di ruolo o precario - ha il dovere morale di essere a conoscenza della propria posizione e situazione. Non è in alcun modo accettabile che una lavoratrice o un lavoratore della Scuola non conosca le proprie classi di concorso, non sappia in quale graduatoria è inserito o non sappia quale sia il proprio punteggio. Oltre a dei diritti ci sono anche dei doveri, prima di tutto verso se stessi. I dati che non si ricordano (anche se si dovrebbero ricordare) possono essere recuperati con un minimo sforzo, di memoria e di ricerca individuale.