DOVE E QUANDO TROVARCI

 
Stampa

CONCORSO DOCENTI 2018 - FASE TRANSITORIA

N.B. Il ricorso viene gestito direttamente dallo Studio Legale Marone a cui occorre rivolgersi per ogni informazione. Lo Studio Legale Marone seguirà l'intera procedura e manterrà le comunicazioni con i ricorrenti. Tutta la documentazione (incluso copia bonifico o consegna a mano dei soldi) deve essere consegnata direttamente allo Studio

 

In relazione alla pubblicazione del Bando di Concorso per il reclutamento dei Docenti 2018 (D.D.G. del 16 febbraio 2018), secondo le forme semplificate del solo colloquio orale con conseguente inserimento nelle Graduatorie di Merito regionali (cod. Fase Transitoria), lo Studio Legale Marone ha avviato le adesioni ai ricorsi giurisdizionali da presentare innanzi al TAR Lazio, avverso l'illegittima esclusione di numerose categorie di docenti dal Concorso in esame.

In particolare, possono aderire al ricorso per ottenere l'ammissione al Concorso Docenti per la cd. Fase transitoria, le seguenti categorie:

  • Diplomati ITP, incluso coloro che abbiano conseguito il Diploma nell'anno 2017, che non risultavano inseriti nelle Graduatorie di Istituto di Seconda fascia alla data del 31 maggio 2017. Pertanto si consiglia l'adesione al presente ricorso anche ai Diplomati ITP inseriti nelle Graduatorie di Istituto di Seconda fascia in seguito a provvedimento del TAR e/o del Consiglio di Stato e/o del Giudice del Lavoro considerato che l'inserimento in II fascia è avvenuto in data successiva al 31 maggio 2017;
  • Docenti che abbiano maturato un servizio pari ad almeno 36 mesi, oppure ad almeno 180 giorni all'anno in tre anni. Si precisa che possono aderire: 1) coloro che abbiano maturato tale servizio in Istituti Scolastici Paritari 2) coloro che hanno maturato servizio su Sostegno (per almeno 180 giorni anche solo per un anno scolastico). In tal caso i ricorrenti potranno richiedere anche la partecipazione per la classe di concorso Sostegno
  • Diplomati AFAM Vecchio Ordinamento, in possesso anche del Diploma di Istruzione Superiore, che non risultavano inseriti nelle Graduatorie di Istituto di Seconda fascia alla data del 31 maggio 2017. Pertanto si consiglia l'adesione al presente ricorso anche ai Diplomati AFAM inseriti nelle Graduatorie di Istituto di Seconda fascia in seguito a provvedimento del TAR e/o del Consiglio di Stato e/o del Giudice del Lavoro considerato che l'inserimento in II fascia è avvenuto in data successiva al 31 maggio 2017;
  • Diplomati ISEF;
  • Dottori di Ricerca. Al riguardo, si precisa che per i Dottori di Ricerca la classe di Concorso cui è possibile accedere, deve essere individuata in virtù della Laurea conseguita;
  • Docenti già in ruolo, che vogliano partecipare per altra Classe di Concorso per la quale non sono in possesso di abilitazione all'insegnamento;
  • Abilitati all’Estero, che abbiano conseguito il titolo estero dopo la data del 31 maggio 2017, in attesa di riconoscimento presso il MIUR. Per coloro che, invece, hanno conseguito il titolo estero prima del 31 maggio 2017, si precisa che potranno presentare la domanda di partecipazione direttamente on line con la procedura MIUR; ma, anche per coloro che hanno conseguito il titolo estero entro il 31 maggio, si consiglia di aderire al ricorso in via cautelativa nell'ipotesi in cui il MIUR non riconoscerà il valore abilitante del titolo estero. Inoltre, possono aderire anche coloro che conseguiranno il titolo estero, sia per posto comune che per sostegno, entro il 30 giugno 2018.

 

Si precisa, inoltre, che per aderire al ricorso NON E’ NECESSARIO aver già maturato servizio di insegnamento. Possono aderire anche i docenti attualmente non inseriti in alcuna graduatoria.

 

Per aderire al suindicato ricorso ordinario è necessario compilare ed inviare a mezzo raccomandata 1, la seguente documentazione:

1) la SCHEDA ANAGRAFICA debitamente compilata e sottoscritta in originale;

2) il MANDATO A LITE in triplice copia, ciascuna da firmare in originale;

3) copia del Diploma ITP;

oppure

copia dei contratti di docenza, o dei certificati di servizio che attestino il servizio per almeno 36 mesi, o 180 giorni all'anno per 3 anni;

oppure

copia del Diploma AFAM Vecchio ordinamento e del Diploma di Istruzione superiore;

oppure

copia del Diploma ISEF

oppure

copia del titolo di Dottore di ricerca;

oppure

attestato di servizio, oppure copia dell'ultima busta paga. Qualora conseguito, copia dell'attestato di abilitazione alla classe di concorso per la quale si richiede la partecipazione al Concorso. In mancanza dell'abilitazione, allegare copia del titolo di accesso (Diploma o Laurea) alla classe di concorso richiesta;

oppure

copia dell'attestato di abilitazione all'insegnamento, conseguito all'estero, con copia della ricevuta di presentazione dell'istanza di riconoscimento al MIUR.

4) Se inserito nelle Graduatorie di Istituto di Terza fascia per il triennio 2014/2017, allegare estratto della graduatoria o stampa di Istanze on line da cui risulta l’inserimento o qualsiasi documento che comprovi l’inserimento nelle Graduatorie di Istituto di Terza fascia per il triennio 2014/2017;

5) Copia della DOMANDA DI PARTECIPAZIONE, da inviare a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, come da modello allegato alla presente. La Domanda di partecipazione deve essere inviata a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno che dovrà compilare in ogni sua parte, sottoscrivere per ciascuna pagina, e poi inviare a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno a: a) Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Viale Trastevere 76/A - 00153 – Roma; b) Ufficio Scolastico Regionale, presso la cui Regione intende partecipare al ricorso. L’indirizzo cui inviare la raccomandata con ricevuta di ritorno può rinvenirlo su qualsiasi motore di ricerca on line. La Domanda deve essere unica per le classi di concorso su Posto Comune e su Sostegno. Pertanto, la domanda deve essere compilata in tutte le sezioni, indicando le classi di concorso, incluso Sostegno laddove richiesto, nella pagina 2. Allegare alla domanda SOLO la copia del documento di identità. Inoltre, prima dell’invio della domanda, dovrà effettuare il pagamento dei diritti di Segreteria al MIUR, così come da istruzioni indicate nella Domanda allegata. Alla Domanda non va allegato alcun certificato e/o titolo, e deve essere inviata dal 20 febbraio ed entro e non oltre il 22 marzo prossimo.

6) copia del documento di identità.

7) allegare copia di avvenuto pagamento. Il pagamento del compenso, che sarà pari ad euro 150,00 (euro 120,00 per gli iscritti alla FLC CGIL del Piemonte), deve essere effettuato, contestualmente all’invio della documentazione, a mezzo bonifico bancario intestato all’avv. Guido Marone, su Banca Fineco, IBAN IT55L0301503200000002684838 ; Nel bonifico bancario, indicare nella causale i seguenti dati: “CODICE FISCALE DEL RICORRENTE, NOME E COGNOME DEL RICORRENTE, CONCORSO DOCENTI FASE TRANSITORIA'”.

 

Si precisa che qualora il ricorrente intenda aderire a più motivi di ricorso (ad. Esempio per Diploma AFAM e per Diploma ITP, oppure Docente in ruolo e Diploma AFAM), è necessario corrispondere l’onorario per ciascun motivo di ricorso. Inoltre, in tale ipotesi, la documentazione deve essere inviata per ciascun motivo di ricorso, in plico singolo.

 

La suindicata documentazione deve essere inviata con Raccomandata 1, entro il termine del 26 marzo 2018 (data di spedizione) presso lo Studio Legale Marone: Largo Francesco Richini, 6  - 20122 Milano. Occorre indicare sulla busta “CONCORSO DOCENTI 2018 – FASE TRANSITORIA – (motivo del ricorso)”. La documentazione deve essere inviata per ciascun ricorrente in plico singolo. Qualora il singolo ricorrente aderisse per più motivi di ricorso, inviare un singolo plico per ciascun motivo. La documentazione (modelli e soldi) possono, in alternativa alla Raccomandata 1, essere consegnati a mano direttamente allo Studio Legale.

 

Successivamente alla ricezione della documentazione e del relativo pagamento, Lei riceverà una nostra comunicazione a mezzo email per completare la procedura di adesione. Qualora non ricevesse tale comunicazione di conferma entro 7 giorni dalla ricezione della documentazione, La invitiamo a contattarci telefonicamente ai numeri sottoindicati.

Qualora avesse necessità di consultare uno dei nostri legali per qualsiasi chiarimento, può contattarci ai n. 0812298320 o 08119979548 o 0642272294 o 0258215254 o 0919826320 o 08251687034, oppure raggiungerci nelle nostre sedi di Napoli, Milano, Bologna, Roma, Bari, Palermo, Avellino e Nola.Si precisa che per le sedi di Milano, Bologna, Roma, Bari e Palermo, i legali dello Studio legale Marone ricevono tutti i giorni, previo appuntamento, dalle ore 14 alle ore 18, mentre per la sede di Avellino il martedì e il giovedì dalle ore 15 alle ore 19.

 

L’adesione al ricorso non comporta l’obbligo di iscrizione  a nessun sindacato e/o associazione. Per gli iscritti alla FLC CGIL del Piemonte è prevista una convenzione economica, come sopra riportato.

Il presente Studio Legale è esonerato da qualsivoglia responsabilità nella presentazione del ricorso, qualora non siano rispettate le istruzioni indicate nella presente email. Resta inteso che qualsivoglia scelta per la valida tutela del ricorrente, ivi inclusi i tempi di presentazione e deposito del ricorso, resta esclusivamente in capo e nella responsabilità dello Studio Legale Marone.

 

DOMANDE FREQUENTI:

Prima di contattare lo Studio Legale, consultare la sezione F.A.Q. all'indirizzo: https://www.leggescuola.it/f-a-q-principali-quesiti-sul-ricorso-per-lammissione-al-concorso-docenti-2018/

 

 

Studio Legale Prof. Avv. Guido Marone - E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Napoli

Via Luca Giordano n. 15 - 80127 Napoli

Tel 1 : 0812298320 - Tel 2 : 08119979548

Roma

Via Antonio Salandra, 18 - 00187 Roma

Tel: 0642272294

Milano

Largo Francesco Richini, 6 - 20122 Milano

Tel: 0258215254

Bologna

Via ANgelo Masini, 12, 6° piano - 40126 Bologna

Tel: 0510216438

Palermo

Via del Fervore, 15 - 90141 Palermo

Tel: 0919826320

Nola - NA

Via Giacomo Imbroda n. 67 - 80035 Nola

Tel: 0812298320

Avellino

Via Dalmazia n. 8 - 83100 Avellino

Tel: 08251687034

Fax: 0813721320