DOVE E QUANDO TROVARCI

 
Stampa

La DISOCCUPAZIONE - NASPI è una domanda da presentare per ottenere un sussidio economico quando si perde il lavoro.

 

Scheda riepilogativa a cura della FLC CGIL Biella: DISOCCUPAZIONE - NASPI

Scheda riepilogativa a cura della FLC CGIL Nazionale: SCHEDA NASPI

Pagina informatival sito dell'INPS: PAGINA NASPI INPS


 

Chi ne ha i requisiti può provvedere autonomamente a fare domanda di NASPI sul portale dell'INPS (in questo caso si dovrà provvedere autonomamente alla compilazione della domanda e a gestire eventuale problematiche per la sua erogazione) oppure rivolgersi al nostro PATRONATO INCA che compilerà la domanda e gestirà i passaggi successivi. Effettuare la domanda presso il PATRONATO INCA comporta una trattenuta dello 0,8% sull'importo della disoccupazione precepita.


ISTRUZIONI per FARE DOMANDA NASPI per tramite del nostro PATRONATO INCA:

1) Fare compilare dalla propria banca il MODELLO SR163 con i dati del conto ove si desidera l'accredito della Naspi;

2) Recarsi presso la sede del PATRONATO INCA con il modello SR163 compilato, carta identità, codice fiscale e (possibilmente) con l'ultimo contratto di lavoro. Fare presente con l'operatore eventuali specificità (es: assegni famigliari). Ricordiamo che l'indennità non viene pagata nei primi 8 giorni quindi non serve fare la domanda il primo giorno di disoccupazione, basta presentare la domanda nei primi 8 giorni di disoccupazione per non perdere nulla;

3) Seguire le successive istruzioni del PATRONATO INCA su come dichiarare la propria DISPONIBILITA' AL LAVORO - DID (sul portale dell'INPS o all'Ufficio di collocamento, entro 15 giorni dalla compilazione della domanda NASPI). N.B.: Per le domande di Naspi dell'estate 2018 non è necessario recarsi all'ufficio di collocamento per perfezionare la domanda. Se e soltanto se entro il mese di ottobre 2018 gli interessati non dovessero conseguire un nuovo incarico, soltanto allora saranno tenuti a stipulare il patto di servizio presso l'Ufficio di collocamento

 

Ricordiamo che la domanda di Naspi non viene gestita dall'Ufficio Scuola ma al Patronato Inca, cui occorre rivolgersi.